Salute

Guida allo sfigmomanometro: a cosa serve?

Il nome potrebbe sembrarti complicato, ma questa guida allo sfigmomanometro ti aiuterà a capire cos’è questo prodotto e in che modo potrebbe tornarti utile. Vedrai che non potrai più farne a meno?

Guida allo sfigmomanometro

Il primo sfigmomanometro fu inventato diversi anni fa, addirittura nel lontano 1881. Da quel momento, la scienza medica ha continuato ad evolversi anche in ambito medico, creando gli stessi modelli che analizzeremo in questa guida allo sfigmomanometro.

In genere, il modello più diffuso è quello di sfigmomanometro manuale. Esso è composto da una pompetta collegata a un manicotto. È proprio questo l’elemento che va avvolto sul braccio, dove ci sono le vene pulsanti che traportano sangue ed ossigeno al tuo cuore. Il tutto è poi collegato ad una colonnina di mercurio, la stessa che ha portato a coniare anche il nome di sfigmomanometro a colonna. Il livello del mercurio presente dentro questa colonna va quindi a cambiare quando la pompa viene azionata durante l’uso, permettendoti di usare correttamente questo attrezzo.

Il mercurio, in altre parole, sale quando premi la pompetta e viene immessa l’aria. Il mercurio, invece, scende quando rilasci la pompetta e di conseguenza vai ad allentare la valvola.

Questo tipo di misurazione è molto utile ed anche altrettanto facile, quindi nella maggior parte dei casi puoi tranquillamente farlo direttamente a casa tua. In alcune situazioni, potrebbe essere utile servirsi anche di uno stetoscopio, uno strumento medico conosciuto anche come fonendoscopio. Esso viene posto sulla piega del gomito e aiuta ad avere una misurazione più completa e precisa dei valori del tuo battito sanguigno.

Questa guida allo sfigmomanometro dovrebbe averti finalmente chiarito le idee su cosa sia questo prodotto e come usarlo. Adesso dovrebbe essere molto più facile individuare il modello più adatte a te e alle tue esigenze! Non farti intimorire dal suo nome così complicato!

Commenti disabilitati su Guida allo sfigmomanometro: a cosa serve?